Il profumo della pizza

Inchiostro e Sanguenero

Racconto sci-fi.

Alta e morbida come piace a me, con gli alveoli soffici e il bordo che lo sentivi scrocchiare sotto i denti mentre ti si sbriciolava in bocca ancora croccante. La punta si piegava sotto il peso del grumo di salsiccia solo un po’ piccante. Reggevo la fetta tra il pollice e il medio, con l’anulare a sostenere la lieve piega che le mie dita davano alla crosta. Inspirai il profu***. Riavvio del processo. La portai velocemente tra le labbra, la mia lingua combatté un’impietosa battaglia contro un filo di mozzarella sempre più sottile che rischiava di attaccarsi al mio mento. Cercai di non farmi notare mentre mi aiutavo con le dita a infilare in bocca il filetto ribelle, con un movimento che voleva essere fulmineo.

Alzai gli occhi per controllare che nessuno stesse assistendo al mio piccolo momento di lasciva vittoria e incrociai lo sguardo di Chiara. Ecco…

View original post 3.363 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...